Cover libro BLUACUTO
LIBRO D'ARTE E PITTURA DAL VIVO

ARTFORMAT
Un progetto editoriale avviato con Dim Sampaio, artista brasiliano da tempo residente in Italia. Il suo personaggio “bluacuto” ci porta in una dimensione di viaggio dantesco il cui protagonista deve affrontare difficoltà e pericoli all’apparire di mostri “interni”, della coscienza e del sogno, e di mostri “esterni” del mondo in cui vive.

Capoeira patafisica, la chiama Sampaio. E infatti il racconto dell’uomo bluacuto è follia, danza, grazia e combattimento.Un viaggio meraviglioso ma pieno di agguati, accompagnato da didascalie ironiche, che mi hanno ricordato quelle del grande Pirro Cuniberti.
L’omino bluacuto ha tutta la leggerezza e la preziosità dell’acquerello, è un ballerino fantasma che provoca il tuo sguardo. Ti viene voglia di toccarlo, spalmarlo, sbavarlo e divertirsi a disegnarlo in altre parti del foglio. Viene voglia di affrontare i suoi neri nemici, macchie, ombre e mostri, la muffa della povertà e l’inchiostro dei diktat. Vorresti cancellare quell’oscurità, o scioglierla in qualche solvente. Tanto è il fascino beffardo e coinvolgente di queste pagine. Vorresti davvero aiutare l’omino blu, fargli coraggio, spingerlo in salita, farlo volare, perderti nelle nuvole di colore che ogni tanto lo circondano.
E per quanto sia così apparentemente fragile, volatile, noi sappiamo che il viaggio di Bluacuto è utile, è coraggioso, è il nostro viaggio. L’arte ci guida attraverso i mostri antichi e moderni, e ci dice che non importa vincere: l’importante è andare, danzare, imparare nuovi colpi, diventare la forza misteriosa di un acquerello

ACTION PAINTING MUSICALE
Dim Sampaio, accompagnato dalla musica di Felice Del Gaudio, contrabassista, è il protagonista di una performance di pittura dal vivo, con lettura dei testi che sono parte integrante delle tavole pubblicate nel libro. La proiezione su schermo dell’opera nel suo concreto farsi con carta pennelli e colori, mescolati in una tavolozza arricchita da musica e voce, ci faranno entrare nel mondo creativo dell’artista: un modo inconsueto di presentare un libro d’arte.